Civiltà dell'Amore logo
Conferenza

FESTA DEL PAPÀ

Frascati 19/21 marzo

Presentazione:

Anche in questo 2010 il Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore, con il Vescovo e insieme alla Diocesi, rilancia il 19 marzo p.v. da Frascati la Campagna “Adotta un papà nel Sud del mondo tramite i Missionari”, in occasione della Festa del papà per richiamare l’assoluta importanza di tale figura genitoriale per ogni famiglia a cominciare dalle più povere.
L'iniziativa nasce dall'esigenza di offrire una possibilità di lavoro, e quindi la chiave per un riscatto socio-economico immediato, ai papà di famiglie piegate dalla miseria, dalla fame e dalla povertà nel Sud del mondo, evitando così come soluzione drammatica come l'emigrazione forzata e il conseguente sgretolamento famigliare. Tutto questo avviene tramite i Missionari che vivono e operano in questi Paesi nel sostegno umano, sanitario, educativo delle popolazioni povere attraverso i loro centri di accoglienza, scuole, orfanotrofi, ospedali, microimprese, corsi di formazione.
Tutto questo però non è realizzabile senza che i Missionari e le popolazioni locali ricevano un aiuto anche dalle nostre comunità e famiglie: l’iniziativa “Adotta un papà” di fatti, intende poter aiutare le Missioni nel garantire un salario minimo ai numerosi papà e mamma che lavorano come infermieri, insegnanti, elettricisti, muratori, assistenti, ecc… e poter così provvedere al mantenimento delle proprie famiglie, creando un futuro alle loro terre.
Bastano anche solo 25 € per garantire il salario di 1 settimana ad un papà nel Sud del mondo, così da sostenere contemporaneamente la sua famiglia e la comunità stessa che usufruisce del suo lavoro.
Pertanto, non può esserci migliore occasione della Festa del Papà per riscoprire il grande valore e la ricchezza di tutti i papà, e quanto importante possa essere la solidarietà tra le famiglie!
Quest’anno la campagna viene lanciata da Frascati a partire dalla Scuola elementare di Villa Sciarra, i cui bambini ed insegnanti stanno, da oltre 5 anni, sostenendo ben 5 papà impegnati in una scuola del villaggio di Parque Jair, in Brasile. Dall’esempio della scuola di Frascati, abbiamo proposto al Comune di Roma l’iniziativa, e il suo Assessorato alle Politiche Educative ha avviato un progetto di gemellaggio con scuole in Missioni con l’obiettivo di educare alla mondialità i nostri bambini attraverso una corrispondenza tra scuole di Roma e le scuole nel Sud del mondo, favorendo il sostegno dei loro insegnanti.
A titolo di esempio, l’iniziativa del 19 e del 21 marzo intende sostenere capi-famiglia (papà e mamme) di 2 Missioni specifiche: in Camerun e in India.
La prima Missione che si è cominciata a sostenere fin dal periodo dello tsunami in Asia è quella dell’India: nel villaggio di Kerala, situato poco a nord di Trivandrum, operano le Suore Oblate del Sacro Cuore di Gesù che hanno costruito 2 scuole che ospitano oltre 300 bambini indiani. Queste scuole fungono anche da centro di accoglienza per numerosissimi bambini orfani, malati, dalit spesso abbandonati a se stessi e dimenticati, offrendo educazione, sostentamento e cure, come alternativa alla vita di strada. Per il funzionamento delle scuole, collaborano con le Missionarie oltre 12 papà nel ruolo di insegnanti, cuochi, autisti, bidelli, infermieri, ecc…
In Camerun, le Missionarie Domenicane della Beata Imelda operano nel villaggio di Ndjanganè, ove hanno da poco avviato la costruzione di un Centro di Alimentazione e Nutrizione per l’assistenza di numerosi bambini denutriti e madri partorienti che vivono in condizioni di estremo disagio fisico, spesso non in grado di accudire i propri piccoli.
Per la costruzione e la conduzione del Centro, le Sorelle domenicane stanno coinvolgendo 12 papà (muratori, falegnami, elettricisti, idraulici, piastrellisti, ecc…), e sono assistite da alcune mamme locali nell’opera di cura e igiene dei bambini ospitati nel Centro.
L’iniziativa verrà rilanciata anche domenica 21 dal Vescovo con la S. Messa in Cattedrale con un messaggio di solidarietà, che farà eco in tutte le parrocchie della Diocesi.
L’Evento si concluderà domenica alle ore 18.00 presso l’Auditorium di Mondo Migliore con il Concerto Gospel del Gruppo “One Voice” che gratuitamente darà voce alle melodie dello spirito e della solidarietà tra popoli e tra famiglie più ricche e famiglie più povere. Il concerto si chiuderà con una raccolta libera per il sostegno di numerosi papà che attendono il nostro aiuto, in Camerun e India.

Sarà il modo migliore di festeggiare il papà, centro nelle nostre famiglie: buona Festa a tutti i nostri papà!