Civiltà dell'Amore logo
Sir

ROMA, “UN PONTE” TRA SCUOLE DEL NORD
E DEL SUD DEL MONDO

Un’occasione per “testimoniare la solidarietà internazionale tra bambini”, con una giornata insieme agli insegnanti e ai genitori, e per “valorizzare i lavori fatti dai ragazzi” in modo da contribuire, con il ricavato, al mantenimento di una scuola. E’ il progetto “Educazione alla mondialità di Gemellaggio tra Scuole del Nord e Scuole nel Sud del Mondo”, promosso a Roma dal Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’amore nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.
L’iniziativa – giunta alla seconda edizione – darà luogo ad una “Festa di Natale” con un mercatino, che si svolgerà domani, 15 dicembre (ore 11.30, Istituto scolastico Pincherle, via Alessandro Severo 208). Sarà presente Maria Romana De Gasperi.
Grazie all’iniziativa – ricordano i promotori – è stato possibile creare un “ponte di solidarietà” tra scuole di Roma e scuole del Sud del mondo, tramite i missionari, che hanno portato la loro testimonianza a più di tremila alunni di 40 scuole diverse. “Oltre alla possibilità di continui scambi tra ragazzi spiega Giuseppe Rotunno, segretario nazionale del Comitato – le scuole di Roma hanno sostenuto gli insegnanti capi-famiglia in 15 località povere del Ciad, dell’India, della Bolivia e del Brasile, offrendo loro uno stipendio che garantisse il mantenimento dell’insegnamento in zone dove spesso quest’ultimo è privilegio di alcuni soltanto.

SIR