Civiltà dell'Amore logo
Patriarcato Copto di Egitto

COSÌ SI METTE IN MOTO LA MICROECONOMIA!

Un esempio concreto realizzato in Egitto da 40 donne della primavera araba.

Ecco un esempio di “Europa abbraccia l’Africa”. Con un piccolo investimento da parte di un’imprenditrice di Montegrotto Terme è stato possibile far nascere, al Cairo, un progetto di lavoro in cui sono state coinvolte 40 donne egiziane.
Nel mese di maggio il Patriarcato Copto ci proponeva questa iniziativa che è stata subito promossa e pubblicizzata dal Comitato. Prontissima e generosa è stata l’adesione.

Vi riportiamo qui di seguito i ringraziamenti e i risultati, che ci sono stati inviati dal Patriarcato Copto.

“Con viva gratitudine e sincero ringraziamento, vorrei presentarvi questo rapporto finale del progetto “Impara e aiuta la tua famiglia”. Non possiamo nascondere che la situazione venuta a crearsi in seguito alla rivoluzione del 25 gennaio 2011 non è facile, inoltre dopo l’elezione del nuovo presidente si è esasperata la convivenza nazionale.
Molte famiglie soffrono tanto e il tasso di povertà si è innalzato fino al 40% della popolazione.
Per tale motivo il nostro ufficio di Sviluppo del Patriarcato Copto Cattolico ha cercato di realizzare questo progetto per aiutare 40 famiglie. L’idea è stata quella di insegnare ad un gruppo di donne a realizzare lavori manuali: ricamo, cucito, lavoro a maglia, ecc… fornendo anche i materiali per poter produrre i primi esemplari.
Il nostro progetto non mira solamente a insegnare loro tali attività, ma anche di sensibilizzarle ad una vita sociale che cerca la giustizia e la pace tra varie persone, nonostante le differenze tra religioni, razze o culture.
Siamo riusciti, tramite alcuni volontari, a raggiungere 40 donne, appartenenti a famiglie disagiate. Abbiamo iniziato ad insegnare loro alcuni lavori manuali, tramite la collaborazione di specialisti di questo settore. Sono stati acquistati i materiali necessari per produrre i primi esemplari. Inoltre sono state promosse conferenze e attività sociali (gite, momenti di preghiera) per migliorare il vivere insieme e incoraggiare una cultura di giustizia e pace. Abbiamo creato un luogo stabile per le vendite di tali prodotti, che è la mostra nella Sede Patriarcale. Il progetto suscita interesse anche per il guadagno che si prospetta: ci sono infatti già richieste per i nostri prodotti".